venerdì 11 settembre 2015

Ponti


Nessuno può gettare sopra il fiume della vita il ponte sul quale tu devi passare, nessun altro che tu.
 
- Friedrich Nietzsche -
 

mercoledì 9 settembre 2015

"I Viceré"


Questa estate ho finalmente letto "I Viceré", un romanzo di fine '800 dello scrittore verista Federico De Roberto.
E' uno straordinario romanzo storico che abbraccia un periodo compreso tra il 1855 e il 1882, all'epoca dell'unificazione d'Italia.

Un romanzo assolutamente da non perdere, un romanzo complesso, lungo e impegnativo, ma un autentico capolavoro, nel quale si legge la saga di una potente dinastia, la vicenda di un'antica famiglia siciliana di origine spagnola, la famiglia catanese degli Uzeda di Francalanza, soprannominata "i Viceré" a causa degli antenati che ebbero quella carica durante il dominio spagnolo.
 
Ho trovato la trama avvincente e la prosa scorrevole, anche se all'inizio il romanzo è piuttosto pesante; occorre non scoraggiarsi e andare avanti perché tutto fluirà ed emergeranno i personaggi e i fatti: ben delineati, a volte persino grotteschi e fastidiosi nel loro realismo, descritti con cinismo e ironia insieme per dare una visione disincantata di una società in declino.
 
Insomma, bello, anzi bellissimo!!

martedì 8 settembre 2015

Impressioni di settembre

 
La campagna intorno a me, in una tersa giornata di settembre, si sta preparando all' autunno. Tra poco il marrone dei campi arati sparirà per lasciare il posto alle mille sfumature del verde, prima che tutto si accenda di giallo, rosso, arancione e porpora.
 
 
Un affettuoso saluto a voi, amiche e amici che avrete la bontà di ripassare da me dopo tanto tempo!

lunedì 15 giugno 2015

Pigrizia

"Di tutti i nostri difetti, quello che ammettiamo più agevolmente è la
pigrizia..."
 
(François de La Rochefoucauld)
 
 
Periodo di "stanca"...non so che scrivere...
 
 

venerdì 29 maggio 2015

"Non lasciare che io sia fraintesa"

"Don't let me be misunderstood" è un brano del 1964 interpretato in maniera mirabile e toccante da Nina Simone, cantante jazz e blues statunitense, nonché attivista per i diritti civili.
 
 

Qualche mese dopo gli Animals, rock band britannica degli anni '60, ne fecero una versione rhythm & blues che è restata quella più nota.
 
 
Un decennio più tardi uscirà una versione "latin disco" dei Santa Esmeralda, un gruppo franco-americano degli anni '70, che spopolerà nelle discoteche e che verrà ripescata anni dopo da Quentin Tarantino in una scena di "Kill Bill".
 
 
 
E non è tutto! Tra le altre cover c'è anche quella di Joe Cocker, che è la mia preferita...forse...ma anche quella di Nina Simone...però quella degli Animals...
 

 
 
Beh, che ne dite?
 

 

martedì 26 maggio 2015

"Il grande Gatsby"

 
Ho terminato ieri sera il mio primo libro scaricato sul Kindle: "Il grande Gatsby" di Francis Scott Fitzgerald.
M'è piaciuto molto, soprattutto gli ultimi due capitoli, veramente splendidi e amari: vi ho trascritto qui sopra la frase che chiude il romanzo. Anche le descrizioni ( a me piacciono tanto le descrizioni nei romanzi!) sono veramente curate e particolari, ricche di metafore e ossimori.
 
Gatsby è un personaggio tragico, che soccombe al suo sogno, il sogno americano della ricchezza, dell'essere accettati perché riscattatisi da soli da un passato di miseria ed emarginazione.
E soccombe soprattutto perché sopraffatto dall'amore per una donna egoista che non sa rinunciare ai suoi piccoli privilegi borghesi.
 
Fitzgerald con uno stile scorrevole e fresco ci trasmette il suo credo e cioè che l’unica possibilità di redenzione di una società  crudele, fatua e ipocrita sia il ritorno ai buoni vecchi valori di una volta, quelli dell'America contadina.
"Il grande Gatsby" è, come tutti del resto, un romanzo figlio del suo tempo: lo specchio della società americana degli anni '20.
 
 


martedì 19 maggio 2015

E-reader

 
Anch'io mi sono alla fine lasciata irretire dall' e-reader. Nonostante dicessi sempre che preferivo il libro e la sensazione della carta sulle dita o il profumo della stessa, o la sensazione del girare le pagine, ho ceduto!
 
L'occasione mi si è presentata nel negozio della Giunti dove, per la Festa della Mamma, in collaborazione con Amazon, venivano offerti i Kindle nelle tre versioni: base, Paperwhite e Paperwhite 3G; i miei hanno voluto approfittarne per farmi il regalo per la Festa della Mamma e per il mio compleanno che cade alla fine di maggio.
 
Devo dire che sono stata contenta: ce l'hanno in molti miei amici  l'e-reader e ne sono soddisfatti; è molto utile soprattutto in viaggio o se si legge fuori casa perché pesa meno di un libro e può contenere migliaia di libri.
 
Per ora ho scaricato quattro titoli gratuiti:
"Il grande Gatsby" di Scott Fitzgerald
"Addio bocce" di Vitali
"Occhi profondo mare" di Martini e
"Confessioni di un italiano" di Nievo.
 
La cosa che mi piace di questo dispositivo è il fatto di avere il dizionario incorporato e di poter evidenziare e memorizzare le frasi che mi piacciono; in più ci si può connettere alla rete tramite wi-fi; naturalmente è interessante anche il risparmio sul prezzo di copertina e il risparmio di spazio in casa: non so più dove tenere i libri e sono costretta a regalarli!
 
Niente comunque mi distoglierà dagli amati libri cartacei; in casa da iniziare ne ho una novantina...
 
 
 
 

lunedì 11 maggio 2015

Il San Carlone

Ho trascorso molte estati della mia adolescenza e giovinezza nei pressi di Arona, sul lago Maggiore; non potevo quindi non aver visto e visitato la statua del San Carlone, una di quelle grandiose costruzioni che sfuggono a qualsiasi giudizio estetico, un po' come la torre Eiffel o la Statua della Libertà: sono belle o sono brutte? Non si sa.
 
(foto Wikipedia)
 
Anche il San Carlone lascia a bocca aperta, ma non convincerà mai gli esteti.
La sola statua è alta circa 21 metri, mentre col basamento arriva a toccare i 32.
 
Ma perché è stato costruito un tale colosso?
Per esaltare la figura di San Carlo Borromeo, su incarico del cugino Federico, arcivescovo di Milano.
 
Carlo Borromeo
Federico Borromeo
 
 
Erano i primi anni del '600 e la costruzione della statua non fu semplice. Si trattava di eseguire i vari pezzi e trasportarli, assemblarli e costruire un enorme basamento. In più era scoppiata la peste e sia Federico che il progettista, il Cerano, erano morti; poi alcuni pezzi di metallo già pronti erano stati rubati durante le varie scorribande delle milizie straniere che percorrevano la nostra penisola.
 
Finalmente nel 1693 gli scultori Zanella e Falconi iniziarono a lavorare per mettere insieme le varie parti e supplire a quelle mancanti e nel 1698 il San Carlone fu completato.
All'interno ha un'armatura in ferro e all'esterno è di rame, pitturato a color bronzo nell' '800; è percorribile tramite due rampe di scale per quasi tutta la sua altezza, fino alla testa dove, guardando attraverso gli occhi, si può godere  del panorama del lago.
 
 
 
 


 


domenica 10 maggio 2015

Festa della Mamma

 
Auguri a tutte le mie amiche mamme,
alle loro mamme...
e a tutte le mamme!
 

sabato 9 maggio 2015

Maggio, il mese delle fave

Maggio è il mese migliore per consumare le fave fresche. Le ho mangiate qualche volta, a casa di amici che vivono in campagna: crude, con pecorino, salame, pancetta e pane casereccio. Buone, perché freschissime.
Devo dire che io le preferisco stufate con cipolla e prosciutto a dadini; una mia amica vegetariana, invece, le cucina trasformandole in un ottimo paté profumato di menta e aglio, con pinoli e cialde di parmigiano: ottimo.
 
 
Prima di venire a vivere nel centro-Italia, io le fave non le conoscevo, non le avevo mai viste: a Milano non s'usava mangiarle, si davano ai maiali! (mio marito mi prendeva in giro dicendo che invece nelle Marche si dava la zucca ai maiali). 
E dire che hanno ottime proprietà nutrizionali: contengono molte vitamine, sali minerali, fibre e proteine, il che le rende particolarmente adatte per chi non mangia carne.
 
 
 
Le fave sono un legume molto antico: pare si consumassero già 3000 anni prima di Cristo! Lo sapete che se si trovano sette fave anziché sei nel baccello porta fortuna? La foto qui sopra è quindi di buon auspicio!
 
 



Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...